L'ASSOCIAZIONE "Crescere Insieme Carmagnola" INGRANDISCE LA PIANTAGIONE DI BANANI IN KENYA, E NON SOLO!! - aprile 2021

La piantagione di banani della scuola di Igoji in Kenya si arricchisce di altre 5000 piante, messe a dimora insieme alla semina del mais per garantire due colture contemporaneamente: un progetto che ha sensibilizzato tantissimi carmagnolesi, che hanno risposto calorosamente!

 

"Il nostro intento non é solo quello di far crescere un grande bananeto nella zona della nostra scuola - dicono i componenti dell'associazione - ma soprattutto di formare una comunità di persone che se ne prenda cura. Don Lorenzo e la sua comunità si stanno impegnando tantissimo nella coltivazione e sono davvero tante le famiglie che possono trarre sostentamento dai frutti degli alberi".

 

In Kenya dallo scorso gennaio le scuole hanno ripreso a pieno regime lo svolgimento delle lezioni, che erano state sospese per alcuni mesi a causa della pandemia di covid, e quindi c'è un bisogno sempre crescente di cibo e materie prime a cui cerchiamo di far fronte anche incrementando lo sviluppo agricolo della scuola.

 

Secondo importanti ricerche, la banana è l'unico cibo di origine vegetale fra i 10 alimenti più importanti per l'alimentazione umana,  soprattutto infantile. Nonostante le molte difficoltà che il nostro pianeta sta attraversando, soprattutto nell'ultimo anno, l'associazione carmagnolese non si arrende ed instancabile offre agli altri le proprie capacità ed esperienze acquisite in più di un ventennio. 

 

Tanti e preziosi sono i volontari, gli amici, i sostenitori ed i benefattori che rafforzano ogni giorno la voglia inesauribile di continuare a fare sempre di più!

Anche il giardino del '500 di Porta Zucchetta, situato dietro la chiesa di Sant'Agostino, "adottato" dall'associazione, si è svestito del suo manto invernale e natalizio per lasciare spazio alla benvenuta primavera.

"Il Giardino é diventato un luogo davvero speciale - dice Oreste, volontario dell'associazione - un angolo di città che riesce a trasmettere emozioni: il lavoro manuale ci gratifica, é un luogo che per me vuol dire senso di appartenenza, ed é una grande soddisfazione quando i numerosi passanti, grandi e piccini, si fermano ad ammirarlo e a scattare fotografie. La natura é meravigliosa ed é un vanto per me e per la nostra città vedere il Giardino sbocciare giorno dopo giorno".

 

Quest'angolo carmagnolese oggi ospita, tra le altre, bellissime ortensie bianche alte 50 cm, rose rampicanti "Pierre de rossard" alte 3 m e una bellissima camelia japonica bianca alta 2,50 mt: non vediamo davvero l'ora di ammirarlo completamente fiorito, anche grazie alla cura ed alla professionalità del professor Costantino Ciccone.

 

La parte femminile dell'Associazione non ha resistito e si é impegnata per dare al giardino quel tocco primaverile in più, decorandolo con coniglietti, gnomi, variopinte farfalle ed uccellini, raccogliendo con grande soddisfazione i complimenti di nonni e bambini che, anche passeggiando per le vie della nostra città, si sentono trasportati per un attimo in una bellissima fiaba.

 

"Una fiaba proprio come la "crescere insieme" - commenta entusiasta Tino, il vicepresidente. "Siamo una bella realtà, formata da persone semplici ed umane, mosse da spirito inclusivo ed altruistico, sempre pronti a darsi da fare, proprio come Tony e tante altre forti ed instancabili risorse, che non si arrendono davanti a nessun ostacolo, sempre pronti ad ascoltare le richieste di aiuto dei più bisognosi, come quando fratel Beppe dall'ospedale di Matiri in Kenya, in un'accorata telefonata ci ha e chiesto umililmente:" mi servirebbe luce per operare". La nostra risposta, grazie a tanti amici e benefattori, é subito stata: " e luce sia"!!! 

 

Grazie di vero cuore!

 

Info: 340 3740101 - 335227580, crescereinsiemecarmagnola@gmail.com

Iban: IT26 P053 8730 2600 0003 8516 508

"MADRI": il nuovo libro di Fratel Beppe Gaido

Dopo "Ad un passo dal Cuore" e "Polvere Rossa", Fratel Beppe Gaido, medico missionario in Kenya, torna a raccontare il suo vissuto nel nuovo libro, edito da "Pubme - Collana Gli scrittori della porta accanto".

 

E' una viva testimonianza, toccante, che parla dell'essere umano più fragile, ma più forte nello stesso tempo: una donna che diventa madre.

 

"La pediatria e la maternità sono i reparti dove, più che in altri, pare di toccare gli estremi della vita, e le protagoniste non possono che essere le madri, attraverso cui la vita ci viene donata".

 

Il prezzo del libro è di € 12,00 ed il ricavato servirà a sostenere l'Ospedale St. Orsola di Matiri in Kenya, dove lavora ed opera Fratel Beppe Gaido.

Info per l'acquisto: 347/8445792, crescereinsiemecarmagnola@gmail.com

 

UN GENERATORE PER L'OSPEDALE DI MATIRI IN KENYA - marzo 2021

Dopo il progetto “banani nella scuola di Igoji” in Kenya, che ha visto la grande partecipazione di tante persone che hanno risposto a questo progetto e continuano a sostenerlo, ora è la volta di presentare per l’associazione “Crescere Insieme Carmagnola” un nuovo appello, giunto dall’ospedale Sant’Orsola di Matiri direttamente da fratel Beppe Gaido, nostro concittadino e medico che da oltre vent’anni presta la propria opera in Kenya, prima a Chaaria e oggi a Matiri.

Quello di Matiri era un ospedale non ancora inaugurato, chiuso per mancanza di personale, che la diocesi di Meru ha deciso di affidare a fratel Beppe proprio in virtù delle sue capacità e conoscenze dimostrate sul campo.

Già in poco tempo fratel Beppe è riuscito a trasformare una struttura fatiscente in un centro ortopedico traumatologico che offre cure di eccellenza anche a tutti quei poveri che non potrebbero permettersele. 

A Matiri vengono effettuati anche interventi di chirurgia generale e ostetricia, ma il reparto traumatologico è oggi quello prevalente. 

L’associazione "Crescere Insieme Carmagnola" non è rimasta insensibile alle richieste di aiuto del medico di cui conosciamo la professionalità e la grande umanità; sappiamo le difficoltà a cui deve far fronte quotidianamente per le necessità dell’ospedale. Per questo in passato abbiamo provveduto a donare le lampade per la sala operatoria all’ospedale di Chaaria, a sostenere l’acquisto di materiale ortopedico, disinfettanti e molto altro ancora. Oggi la richiesta che Fratel Beppe ci fa pervenire è quella di un generatore di corrente per la sala operatoria, indispensabile per la sicurezza dei pazienti, soprattutto in quella zona, dove non è garantita un’efficiente fornitura elettrica. 

Il costo del generatore da 60 kw elettronico è di euro 20.000: un grazie di vero cuore va a chiunque voglia con pura sensibilità fare qualcosa per alleviare il dolore degli altri.

Donazioni: Banca BPER Carmagnola, IBAN: IT26 P053 8730 2600 0003 8516 508.

Info: 335/227580, crescereinsiemecarmagnola@gmail.com

SALVARE L'AFRICA CON L'AFRICA - febbraio 2021

Chi, come Crescere Insieme Carmagnola, si occupa di Africa lo fa perché ha a cuore i poveri, anche quelli lontani: è insito nello spirito cristiano e, più in generale, di chi si adopera generosamente, con altruismo e amore per il prossimo, per apportare del bene a persone che hanno bisogno di aiuto.

Scopo della missione è proprio questo: condividere i valori di fratellanza e solidarietà con i più bisognosi, aiutando lo sviluppo lì dove i popoli vivono, dove hanno le proprie radici, rispettando, per quanto possibile, usi e costumi locali. 

Crescere Insieme Carmagnola, pur essendo una piccola associazione, si è sempre mossa in questa direzione: tutto quello che abbiamo realizzato dimostra che è possibile fronteggiare i problemi pur nella limitatezza delle risorse.

Chi segue abitualmente i nostri report conosce la grave crisi economica e sanitaria in Kenya, causata dall’epidemia di Covid 19 e conseguente  lockdown: don Lorenzo ci aveva segnalato la drammatica situazione nella quale vive la popolazione e, per far fronte alla fame diffusa, ci aveva richiesto di promuovere una raccolta fondi per l’acquisto di piante di banane (raccolta alla quale hanno partecipato generosamente molte delle persone che credono nel nostro operato), da piantumare nell’ampio terreno attorno alla nostra scuola.

I banani, adeguatamente irrorati grazie all’acqua del nostro acquedotto, sono cresciuti in fretta e cominciano a produrre i loro frutti. Ma, e questa è stata la sorpresa, sotto i banani i contadini hanno seminato il mais: in questo modo gli steli, che nella stagione secca soffrono della mancanza di acqua e rinsecchiscono a causa del sole torrido, possono crescere rigogliosi grazie all’umidità del terreno e la temperatura resa più mite dall’ombra dei banani.

Ad oggi sono state piantate 1.200 piante di banano, ma per far fronte al fabbisogno dei nostri bambini adottati, del personale scolastico e degli abitanti dei villaggi circostanti, è necessario almeno triplicare l'attuale coltivazione. 

È per questo motivo che rinnoviamo la richiesta di aiuto in favore della nostra scuola: ogni piantina ha un costo di euro 3, aiutaci anche tu e coltiviamo insieme il seme della solidarietà!! 

Info:347/8445792

Per offerte e donazioni iban:

IT26P0538730260000038516508

crescereinsiemecarmagnola@gmail.com

NATALE 2020: “ASSOCIAZIONE CRESCERE INSIEME CARMAGNOLA" HA ILLUMINATO UNO DEGLI ANGOLI PIÙ BELLI DELLA CITTÀ

L’anno 2020 è stata purtroppo un’annata anomala e anche noi dell’Associazione Crescere Insieme abbiamo risentito degli effetti della pandemia, del lock-down e delle restrizioni imposte. 

Abbiamo dovuto rinunciare all’annuale viaggio-lavoro del mese di settembre 2020, non abbiamo potuto organizzare il consueto spettacolo teatrale in collaborazione con il Gruppo Teatro Carmagnola, abbiamo tristemente rinviato la famosa “Paella per l’Africa” e, soprattutto, abbiamo dovuto desistere dall’organizzare il nostro evento più importante, “la Polentata 2020”, più che una cena un momento di ritrovo e condivisione con più di 450 amici, sostenitori e genitori adottivi a distanza che si ritrovano ogni anno con gioia, sempre più numerosi, per condividere un momento di festa in occasione delle festività natalizie, ma anche per essere aggiornati sull’avanzamento dei progetti ed incontrare l 'inconfondibile sorriso di Padre Lorenzo Micheni dal Kenya. 

 

Non avendo potuto dedicarsi a queste iniziative, l’Associazione “Crescere Insieme”, anche per continuare nella sua campagna di sensibilizzazione e di diffusione nella città di Carmagnola del messaggio della solidarietà e dell’accoglienza, ha voluto dedicare in questo periodo il proprio tempo e lavoro per  restituire alla città l’affetto di cui è sempre stata destinataria. 

Per questo motivo, in accordo con il Comune di Carmagnola, l’Associazione ha “adottato” l’area verde posta dietro la Chiesa di Sant’Agostino, cuore storico e culturale della nostra città, porta di ingresso al centro storico, nonché esempio di arte ed architettura gotica (XV sec.) ammirato in tutto il Piemonte. 

Oltre ai lavori di manutenzione e di rifacimento del giardino, in occasione delle festività natalizie è stato addobbato nel centro dello stesso un albero alto più di 5 metri con 3600 luci ed è stato allestito un presepe a grandezza naturale, riproducente i personaggi di un presepe storico napoletano del ‘400, il tutto accompagnato da un sottofondo musicale che induceva   alla contemplazione del  calore natalizio.

 

Si respirava un’aria di festa e di emozionante raccoglimento e sono state davvero numerosissime le persone, soprattutto i bambini, che ad ogni ora del giorno si fermavano anche solo per pochi istanti ad ammirare il presepe, godendo della vera gioia del natale da ritrovare, ancora di più quest’anno, nella semplicità di una capanna e nell’amore di un bambino che nasce. 

 

Sono tantissime le persone, volontari ma anche professionisti, che si sono prodigate per la realizzazione del giardino e del presepe e a loro va il nostro più sentito ringraziamento. 

Un particolare grazie a Costantino Ciccone che  ha seguito il rifacimento dell'area verde, a Dennis Alo' che ha curato il ripristino strutturale dell'area, a Franco Silvestro per l'impianto elettrico ed a tutti i volontari che a vario e diverso titolo hanno contribuito all'iniziativa. L'associazione Crescere Insieme Carmagnola augura un sereno e felice anno nuovo, con la speranza di poter presto festeggiare insieme una nuova rinascita, non solo nelle nostre piazze, ma anche e soprattutto nei nostri cuori. 

VIAGGIO LAVORO SETTEMBRE 2019

 Noi di Crescere Insieme Carmagnola ci  stiamo preparando per l’annuale missione in Kenya, che quest’anno partirá il 15 settembre. Questo sarà un anno veramente speciale per la nostra Associazione: sono ormai avanzati i lavori per  l’acquedotto di Igoji, un progetto che ci ha impegnato parecchio sia nella raccolta dei fondi necessari sia nella realizzazione. Abbiamo cercato i materiali più idonei, al fine di garantire sicurezza e durata dell’opera nel tempo, grazie anche ai numerosi sopralluoghi compiuti in corso d’opera dall’amico Gianni Ronco, al fine di sorvegliare la corretta esecuzione dei lavori e fornire il necessario supporto tecnico. Ognuno di noi ha dato il meglio di sè per far sì che questo progetto veda finalmente la luce.
Un grazie sincero a quanti hanno creduto nel nostro impegno e ci hanno sostenuto a vario titolo. In particolare, ringraziamo l’Egea, che ha nuovamente sostenuto l’associazione con un secondo contributo di € 25.000. Un contributo veramente importante ed indispensabile per la nostra associazione, orgogliosa di aver fatto qualcosa di altrettanto  importante per una popolazione bisognosa di tutto.
“ L’Egea ha voluto accompagnarci in questo grande cammino - dice il vice-presidente Tino Tropini-  sicuramente considerandoci un associazione onlus instancabile, dalle grandi capacità produttive e con grandi valori umani; sono gli stessi valori che finora una grande azienda nel settore dell energia quale l Egea ha saputo trasmetterci in questi mesi”.
Certo, il nostro impegno non si esaurirà con la fine dei lavori: altri importanti traguardi ci attendono. Di certo non ci siamo dimenticati del nostro amico e conterraneo fratel Beppe Gaido e del suo ospedale a Chaaria, un’autentica opera della Misericordia, unica speranza di vita per tante persone che non potrebbero altrimenti sobbarcarsi il costo delle cure.
E poi ci sono i nostri bambini, quelli della Scuola primaria di Igoji: è per noi motivo di grande soddisfazione vederli crescere di anno in anno, belli, allegri e con la speranza di un domani migliore. Molti purtroppo sono ancora quelli che attendono di trovare uno sponsor per essere tolti dalla strada ed avere un’infanzia dignitosa cui avrebbero diritto come ogni bambino di questo mondo: per questo ci sentiamo di muovere un appello a tutte le persone che vogliano accogliere, prima di tutto nel loro cuore, uno di questi angeli. 
Noi sappiamo che a settembre, ad attenderci al nostro arrivo, ci saranno le nuove casette per famiglie povere da inaugurare, i nuovi pozzi da piazzare, la manutenzione di quelli esistenti da effettuare, le numerose feste con i bimbi e ragazzi da organizzare, le foto da inviare agli sponsor, … e molto altro ancora.
Ma lo facciamo volentieri, è un impegno che ci siamo assunti nei confronti dei più poveri e nei confronti dei tanti amici che ci sostengono dall’Italia, utilizzando al meglio le generose offerte che ci pervengono.
Nel frattempo saremo presenti tutti i giorni della Sagra del Peperone di Carmagnola con la bancarella dell’artigianato  africano e non solo…!
Un caloroso invito a passare a trovarci per non dimenticare chi ha ancora bisogno del nostro aiuto.
Cod. FIscale: 94049790010
Cod. FIscale: 94049790010

LETTERA RICEVUTA DA UN NOSTRO BAMBINO SOSTENUTO A DISTANZA DA UNA SCUOLA ELEMENTARE DI CARMAGNOLA

SOTTO SEGUE LA LETTERA TRADOTTA

 

21 MARZO 2014

Caro sponsor  genitore adottivo,

 

ricevi i miei più cari saluti dal Kenya.Come state voi dall’altra parte? Io tutto ok, sto bene e sto lavorando molto a scuola. I miei genitori stanno bene e si stanno dando molto da fare nel lavoro dei campi, preparandolo per la stagione delle piogge che verrà. Sono molto felici e vogliono che io vi trasmetta la loro più profonda  gratitudine per il vostro continuo aiuto.

 

            I miei fratelli stanno molto bene e vi salutano. Quest’ anno sono nella primaria 8 e sto lavorando duramente. Nell’esame precedente che ho sostenuto sono risultato 11° con 335 voti su 500. Nella mia classe siamo in 29 alunni. Nella mia scuola studiano 180 femmine e 145 maschi.

 

            La mia scuola è cresciuta dal momento che siamo stati forniti di tute sportive che indossiamo nei giorni di lunedì e venerdì. Le indossiamo anche durante i giochi sportivi. Partecipo alla squadra di football e atletica che sono le mie attività sportive preferite. Sempre nella nostra scuola, gli studenti sono aumentati di numero grazie all’apertura dell’asilo per i bimbi più piccoli a cui piace molto venire a scuola per imparare.

 

            Inoltre vorrei anche informarvi che nella nostra scuola mangiamo il pane tutti i giorni, dal momento che c’è una panetteria che prepara e cuoce il pane. Questo ha reso la nostra permanenza qui a scuola molto più piacevole. Le altre strutture che abbiamo visto costruire nella nostra scuola sono i nuovi dormitori, il refettorio e le classi rinnovate, che ora sono belle.

 

            La nostra routine scolastica giornaliera comincia alle 5 quando ci svegliamo. Andiamo nelle classi per le preparazioni mattutine alle 5.30 fino alle 6.30, ora in cui facciamo colazione. Le lezioni iniziano alle 8 fino alle 16 del pomeriggio. Facciamo una pausa per il the dalle 10.30 alle 11,00. Il pranzo generalmente è servito dalle 12.45 alle 13.30, la cena in genere dalle 17.45 alle 18.30.

 

Dopo cena prendiamo parte alle preghiere serali dalle 18.30 alle 19 e in seguito ognuno si ritira per gli studi serali fino alle 21,00 e poi andiamo a letto.

 

Vi auguro un felice periodo pasquale

          il vostro amorevole bambino adottivo

 

          Kenneth Munene Mpaka

 

SONO QUESTE LE NOSTRE SODDISFAZIONI, TESTIMONIANZE DIRETTE CHE VIVONO QUOTIDIANAMENTE I NOSTRI BAMBINI NELLA NOSTRA SCUOLA A IGOJI. GRAZIE ALL'ASSOCIAZIONE OGGI TANTI BAMBINI DAI 4 ANNI IN SU GODONO DI UNA VITA MIGLIORE!!!

 

 

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------

ESSERE SOLIDALI E’ IMPORTANTE

 

      L’associazione  onlus “Crescere Insieme Carmagnola” ringrazia tutte le aziende, associazioni e privati che hanno collaborato alla realizzazione e al costante sviluppo dei progetti,  in cui l’Associazione è impegnata in Kenya.

            “Sono state parecchie le aziende carmagnolesi che hanno contribuito a proprie spese a sostenere i nostri progetti – dicono i componenti dell’associazione – e noi ci teniamo a divulgare questo messaggio perché … essere solidali e’ importante”!

            Il loro aiuto è stato donato in silenzio, ma noi vogliamo, attraverso questo articolo, mettere in evidenza la loro sensibilità sociale, per far sentire queste persone uniche e partecipi ai nostri progetti.

            Quest’anno senza di loro non sarebbe stato possibile donare acqua con altri 10 pozzi (per un totale di 40 pozzi installati dal 2009), è stata inaugurata la nuova scuola materna, 4 casette per famiglie povere, costruito un secondo forno per il pane nella scuola per i bambini cechi di St. Lucy e fornito di impianto elettrico il refettorio – cucina e altri locali della scuola primaria di Igoji.

            Un ringraziamento a coloro che hanno scelto di sostenere una giusta causa, offrendo materiale, consulenza, forniture di sevizi, diventandone a tutti gli effetti partner operativi e riferimento dell’associazione: Franco Silvestro che partecipando al viaggio-lavoro in Kenya ha realizzato l’impianto elettrico alla scuola primaria. A Gianni Ronco, per la fornitura di pompe elettriche e materiali per i pozzi. La ditta Progem, per la fornitura di tutti i materiali per la manutenzione dei macchinari  e un particolare ringraziamento a “Idraulica Riscaldamento” di Mario Baretta  e Marco Ferrero, che hanno interamente donato un macchinario altamente professionale per la saldatura dei tubi. Servirà per realizzare il nuovo progetto,  della costruzione di un acquedotto lungo 17 km che alimenterà d’acqua la scuola primaria dell’Associazione.

            Sogniamo anche noi che presto in Africa, grazie ad iniziative come questa, tutti i bambini possano andare a scuola per costruire un futuro migliore. Siamo orgogliosi di quanto abbiamo realizzato fino ad ora e ci impegniamo a proseguire questa collaborazione. Per la maggioranza dei bambini africani, l’istruzione rappresenta una via d’uscita dalla gabbia della povertà. Fornendo l’accesso a un’istruzione di qualità in un ambiente sicuro e protettivo, stiamo costruendo non soltanto un futuro per questi bambini, ma per un’intera generazione.

NEWS: ...E COSI' E' NATO IL 1° FORNO IN KENYA... e ora anche il pane

...MARTEDì 31 LUGLIO E' STATA POSATA LA PRIMA PIETRA PER LA COSTRUZIONE DEL FORNO PER IL PANE NELLA SCUOLA DEI MESTIERI DI IGOJI,  FONDATA DALL'ASSOCIAZIONE NEL 2010.

OLTRE AD INSEGNARE AI RAGAZZI A DIVENTARE PANETTIERI, LA REALIZZAZIONE DI QUESTO FORNO DARA' LA POSSIBILITA' A TANTE PERSONE SOPRATTUTTO BAMBINI E RAGAZZI DELLE SCUOLE DI POTER MANGIARE DEL BUON PANE.

 TUTTO QUESTO GRAZIE  ALL'ASSOCIAZIONE DI RACCONIGI "insieme per la solidarietà" E AI FONDI RACCOLTI DURANTE LA SERATA "la polenta per il pane" DEL 16 DICEMBRE 2011.

 MA UN GRAZIE PARTICOLARE VA AI NOSTRI TRE AMICI VOLONTARI MARIO, MICHELE E RENATO CHE A PROPRIE SPESE SI SONO RECATI SUL POSTO A REALIZZARE QUESTO SOGNO. A SETTEMBRE IN CONCOMITANZA CON L'ANNUALE  VIAGGIO -  LAVORO VERRA' INAUGURATO IL FORNO DA TUTTI I SOCI E VOLONTARI DELL'ASSOCIAZIONE  PRESENTI IN KENYA , DA PADRE LAWRENCE E DA TUTTE LE AUTORITA' LOCALI.

 

S'io facessi il fornaio

vorrei cuocere un pane

così grande da sfamare

tutta, tutta la gente

che non ha da mangiare.

 

Un pane più grande del sole,

dorato, profumato

come le viole.

 

Un pane così

verrebbero a mangiarlo

dall'India e dal Chilì

i poveri, i bambini,

i vecchietti e gli uccellini.       G. Rodari

FINALMENTE I CONTAINER SONO PARTITI!

... E ANCHE ARRIVATI!!!!!

IL PRIMO CONTAINER DA 20' E' CARICO!

 

SABATO 23 GIUGNO E' STATO CARICATO IL PRIMO CONTAINER

 

 

IL SECONDO CONTAINER DA 40' HQ

 

VERRA' CARICATO IL 20-22 LUGLIO 2012.

TUTTI E DUE PARTIRANNO DA GENOVA IL 31 LUGLIO CON DESTINAZIONE PORTO DI MOMBASA IL 20 AGOSTO ED ARRIVO A NKUBU kenya IL 20 SETTEMBRE 2012.

SABATO 14 LUGLIO 2012 CARICAMENTO ALL'INTERNO DEL CARRO AGRICOLO DEI MEZZI AGRICOLI FINEMENTE REVISIONATI DAL GRUPPO MARINAI DI CARMAGNOLA, E DAI VOLONTARI BEPPE VALLE E TONINO BERGESE

VENERDI' 20 SABATO 21 E DOMENICA 22 ULTIMO SFORZO.

 CARICO NEL CONTAINER DA 40' ... !!!!!

E POI VIA FINO A MOMBASA!!!!

DOVE LI RITROVEREMO IL 20 SETTEMBRE 2012!!!!

ED ECCO L'ARRIVO TANTO SOSPIRATO AD NKUBU - KENYA DEI DUE CONTAINER !!!!!

DEVOLVI IL TUO 5 X 1000

Nuovo Documento SITUAZIONE POZZI nella sezione PROGETTI - POZZI PER L'ACQUA

 

 

Sede:                Via Tumedei Casalis, 49 - 10022 Carmagnola (TO) 

Tel.                  347 8445792  , 335 227580

Cod.Fiscale      94049790010 

 

E-mail:           crescereinsiemecarmagnola@gmail.com

 

 

 

Per il vostro aiuto:

Banca BPER di Carmagnola

IBAN:         IT26 P053 8730 2600 0003 8516 508

 

     Aiutaci     a dar loro … 

Un futuro

Bambina adottata a distanza

Un'Istruzione

Bambino adottato a distanza

Una Speranza

Sorriso di due bambine adottate a distanza

Un Sorriso